Otello agli Arcimboldi

“Oh mio Dio come sono…perplesso” avrei twittato, come la “Venere in metro” protagonista dell’omonimo romanzo di Culicchia. Perchè l’ “Otello” verdiano che ha debuttato ieri al Teatro Arcimoldi di Milano, e che verrà replicato stasera, mi ha lasciato proprio così: perplesso.

otello-verdi-biglietti-2

Troppo dispendio di buona volontà per beccarsi una stroncatura da un “melomane della domenica” comeme, ma troppo poco convincente per meritare lodi sperticate.

Intendiamoci la produzione del Circuito Lirico Lombardo, con l’allestimento curato dal regista Stefano De Luca con scene e costumi di Leila Fteita, si è voluta cimentare in una tra le più ostiche (a detta degli esperti) opere del maestro. E con una delle più pallose, aggiungo io.  A poco servono le letture contemporanee, un po’ da intellettuali up-to-date, sul tema del “femminicidio” (termine caro alla nostra cronaca nera) come germe creativo trasversale alle epoche, da Shakespeare in poi, e sulla perdita di centralità della cultura e del suo ruolo terapeutico collettivo nell’esorcizzare la paura di fronte a certi umanissimi orrori. Resta una musica non sempre all’altezza della prova-sbadiglio su un libretto (firmato Arrigo Boito) abbastanza infelice. Con buona pace del maestro di Busseto che mi scuserà se il mio modesto parere lo fa rivoltare nella tomba.

Qualche scelta registica di grande effetto, come il velo impalpabile che tra un atto e l’altro si stende su tutto e su tutti, manto di orrore metafora della furia cieca del Moro pronta a distruggere quanto ha di più caro sull’onda impetuosa di una venefica gelosia, o la fiammata che dardeggia all’improvviso da una botola tra le mani del negromante-Jago. Ma maldestramente diluita in quattro atti di noia: voci al di sotto delle aspettative, e al di sotto della soglia di potenza necessaria per galoppare l’acustica non eccellente degli Arcimboldi ( tranne quella del perfido alfiere quasi perfettamente interpretato dal baritono Alberto Gazale), altre trovate non particolarmente brillanti per non dire risibili (la scenografia rotante non è riuscita a dare all’allestimento il movimento e la fluidità sperati, così come era evitabile la limonata tra Jago e la bella morte dai capelli biondi evocata dalla solita botola durante il monologo del II atto).

otello

Bene i cori, bello il duetto-cabaletta  Jago-Otello con cui si chiude il II atto, e abbastanza piacevoli i numeri musicali a più voci(soprattutto la chiusa del III atto), veri marchi di fabbrica della poetica verdiana Ma il tutto non sufficiente a far decollare l’intero spettacolo e a decretarne un reale successo.

Per saperne di più:

http://teatroarcimboldi.it/index.php

http://teatroarcimboldi.it/event.php?id=436

http://ipomeriggi.it/index.php

http://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/2013/notizia/milano-al-teatro-arcimboldi-va-in-scena-l-otello-di-giuseppe-verdi_2005714.shtml

http://guidaxg.wordpress.com/2013/10/29/otello-arcimboldi/

Annunci

3 thoughts on “Otello agli Arcimboldi

  1. guidaxg ha detto:

    sono quasi d’accordo su tutto, aggiungerei che il velo era proprio li per stendere: un velo pietoso….

  2. […] E di victim, per poter avere materiale per questo post, ne è rimasta sul campo di battaglia un’altra. Io. Infatti, sulla pagina facebook suddetta da un po’ di tempo a questa parte è possibile far pubblicare una propria foto con indosso un determinato abito per poter sottoporre all’oculato e talvolta tagliente giudizio degli internauti il proprio stile. E come un kamikaze della cabina armadio, imbottito solo delle mie griffe e del mio innato senso estetico, ho avuto anche io la malsana idea di mandare un mio outfit: il total blue che vedete qui a lato, che avevo indossato una sera per andare all’opera (era la sera dell’Otello degli Arcimboldi di cui trovate qui  la recensione https://ilcultodellabellezza.wordpress.com/2013/10/30/otello-agli-arcimboldi/). […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...