BIT 2014 Milano

Si sono spenti questo fine settimana i riflettori sulla BIT, la borsa-fiera italiana del turismo, la tre giorni dedicata agli operatori del settore turistico e semplici appassionati di viaggi, in un’edizione già in profumo di Expo.

bit

Io ci sono stato venerdì al seguito degli amici di Sotto la palma, affermata agenzia di viaggi di Prato, specializzata in pacchetti turistici, viaggi di nozze, biglietteria aerea e non solo e insomma tutto il repertorio che interessa a chi vuole partire senza pensieri. E con loro mi sono buttato tra gli stand del mar Rosso e di Eden Viaggi, del Messico e di Alpitour a caccia di contatti giusti, cataloghi nuovi, superofferte, business freematching, tra un mojito e il ceylon offerto dallo Sri Lanka, allestito come un tempio orientale, per vedere come lavora in tempi di crisi un’agenzia (forse una delle poche, a giudicare dal clima che si respira in fiera?) ancora sulla cresta dell’onda.

E dopo un tour de force costellato di brochure, biglietti da visita, strette di mano ad addetti di tour operator dai nomi esotici e steward impeccabili, e soprattutto dopo una nutrita collezione di gadgets (torno a casa con, nell’ordine, una pochette con flaconcini portaliquidi da cabina, una bustina  porta-carte d’imbarco, una penna di Hello Kitty,  gentile omaggio dalle adorabili geishe del Giappone) la risposta è: professionalità e soprattutto servizi attenti al cliente.

sotto

Nell’epoca delle compagnie low cost, dei weekend mordi-e-fuggi targati Groupon, dei turisti fai-da-te che si procacciano online pacchetti vantaggiosi ma dagli standard ridotti ai minimi termini,  limando su tutti gli orpelli (primo fra tutti, evidentemente, le spese di agenzia) la parola d’ordine è infatti esclusività, intesa non solo come dettagli preziosi ed extra deluxe (per chi se li può permettere, ovviamente) per soggiorni da mille e una notte, ma anche come un viaggio che è prima di tutto un’esperienza cucita addosso al consumatore.

travel-open-viallage-Bit-2014

Così, passeggiando tra i quattro padiglioni del grande Travel Open Village allestito negli ambienti di Fiera Milano si nota che l’Austria punta l’attenzione sul trekking e sulla natura alpina più che sulle bellezze di Vienna, la Thailandia ci ricorda il piacere delle sue tecniche di massaggio antichissime per riequilibrare spirito e corpo, la piccola Slovenia punta l’accento sulla sua vocazione di meta benessere tra spa e centri termali… Diversificazione e originalità per rilanciare un settore affascinante ma, come tutti, in debito di ossigeno. Perchè (come recita lo slogan italiano della manifestazione) chi si occupa di viaggi sa che è importante soprattutto il ritorno.

visual_bit_it

Credits:

http://bit.fieramilano.it/content/le-novit%C3%A0-di-bit-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...